Tu sei qui

Seminario - La fotografia post mortem

Data: 
26 Febbraio 2020
Tipologia Novità: 

"Nella fotografia l’assenza reale del soggetto, riduce l’assoluto protagonismo di quello e cede il posto alla realtà visibile dell’immagine fotografica, dove il frammento del tempo resta immutabile, dando vita a quell’illusione credibile ed emozionante sicché sembra che la stessa fotografia abbia strappato alla vita, fermandone lo scorrere, l’icona di se stessa.

La fotografia post mortem, affranca dall’oblio chi vi è raffigurato, quasi riportandolo in vita perché lo rinnova e lo rievoca alla memoria dell’osservatore. Nell’immagine, infatti, tutto il ricordo è compreso e così pure tutta l’esistenza trascorsa. La fotografia post mortem è un tentativo di trovare un corpo durevole e vicario in cui poter continuare a far vivere il defunto."

A cura di Gabriele Agostini 

Mercoledì 26 febbraio 2020 ore 19,00 

Ingresso libero 

 

(suggerita prenotazione)

 

La fotografia: Victor Hugo fotografato sul letto di morte da  Nadar,  (pseudonimo di Gaspard-Félix Tournachon) 1885

Richiedi informazioni

Compila il form per richiedere le informazioni che vuoi, 
un nostro esperto ti risponderà il prima possibile!

 

Centro Sperimentale
di Fotografia Adams:

Sede Principale:
Via Biagio Pallai, 12 - Roma
 
Parcheggio disponibile in garage convenzionati, a due passi dalla Scuola.
 

Copyright © 2016 - Centro sperimentale di fotografia Adams - Partita IVA: 09187711008

Privacy Policy - Cookie Policy